lunedì 21 novembre 2016

Blocco di covata invernale

Il blocco di covata invernale rappresenta un'opportunità per operare un controllo profondo ed efficace della varroa. Questi brevi video sono un piccolo resoconto della nostra visita di domenica scorsa in apiario. Le api erano in glomere e la covata già assente. La giornata tiepida ci ha permesso di aprire le cassette senza troppa preoccupazione per l'abbassamento della temperatura. L'acido ossalico nella formulazione ApiBioxal è rimasto l'unico trattamento, ammesso in conduzione biologica, ancora efficace contro Varroa destructor. In ogni caso il trattamento effettuato a novembre è sicuramente fuori dal raccolto e quindi è quasi impossibile che si trasferiscano residui nel miele.
video video video

sabato 16 aprile 2016

Stagione 2016

La stagione è iniziata da un bel pezzo: ho già fatto almeno quattro visite... Oggi è stata una giornata importante perché ho messo i melari sulle famiglie preparate per la produzione dell'acacia. Spero di essere riuscito ad evitare la sciamatura per queste famiglie. Ecco un paio di foto... il "solito" telaino da 4+ (nella scala da 1 a 4) per superficie e vitalità della covata. Scusate per la qualità della foto, ma fare le foto da solo è un po' complicato mentre si visitano le api.



lunedì 14 settembre 2015

Stato di salute delle famiglie dopo il blocco di covata

Ormai è passato quasi un mese, ma ecco un piccolo reportage fotografico sull'esito del trattamento con acido ossalico (Apibioxal). Le famiglie sembrano aver reagito bene al blocco, il trattamento sembra aver avuto efficacia e le regine hanno ricominciato a covare. Speriamo bene!














mercoledì 9 settembre 2015

Festa della Madonna del Pelingo, 8 settembre 2015

Purtroppo non ho fotografie della giornata passata al Pelingo, ma volevo lo stesso ringraziare tutti: la mia famiglia, i colleghi delle altre bancarelle e tutte le persone che si sono avvicinate alla nostra postazione.

Quest'anno ho notato una maggiore attenzione verso altri mieli rispetto all'acacia che, comunque, resta il più utilizzato. Questa cosa mi fa tanto piacere perché io sono un grande sostenitore del millefiori senza essere, intendiamoci, un detrattore dell'acacia. Il punto è che il millefiori non si merita affatto la fama dell'ultima ruota del carro!

A molti chiedo il motivo della preferenza all'acacia, ma finora non ho trovato argomenti validi e convincenti.
1) E' liquido. Questa caratteristica ci espone al pericolo di incappare in un miele pastorizzato;
2) Si scioglie meglio. Non è vero, è solo un'impressione, il miele si scioglie comunque;
3) E' più dolce. Non è vero, stessa composizione degli altri mieli, stesso potere dolcificante;
4) E' quello più pregiato. Non è vero, è solo più costoso.

Gli unici argomenti realmente a favore dell'acacia sono strettamente soggettivi:
1) mi piace di più;
2) è più delicato;
3) mi piace liquido (traduzione: ho sempre visto alla televisione miele liquido, quindi mi sono abituato all'idea che il miele deve essere liquido).

Di fronte al gusto personale non si può che alzare le braccia. Faccio presente però che ho avuto clienti che, pur di avere un miele liquido, sono passati alla melata!
Voglio dire che il gusto può cambiare e può essere educato a percezioni completamente diverse partendo da un soggetto convinto di aver scelto un miele per il suo gusto. Tra parentesi: i clienti della melata, appena hanno avuto la possibilità, sono tornati all'acacia!

In sintesi: viva l'acacia! Però, se potete, fatemi un piccolo favore: assaggiate anche il millefiori. Perché ancora non lo sapete, ma è buono quanto e forse anche più dell'acacia.

lunedì 31 agosto 2015

Lavorazione della cera







Per la lavorazione della cera quest'anno ho trovato un modo abbastanza agevole rispetto agli anni passati. Uso una pentola ed un fornello elettrico per scaldare la cera con un po' d'acqua fino a farla diventare liquida, ma cercando di evitare l'ebollizione.










Poi verso il contenuto in un vassoio di alluminio ed aspetto che si raffreddi.
Una volta raffreddata la tolgo la cera dal vassoio e raschio via le impurità che si sono depositate sul fondo (restando attaccate alla parte inferiore del panetto).
Con la cera di opercolo ben lavata di solito occorrono solo due passaggi. Se invece la cera è particolarmente sporca (telaini da nido) ci vuole un passaggio in più.





Sono particolarmente contento della produzione di quest'anno. Tre blocchi ottenuti con i telaini da melario e da nido sciolti prima con la sceratrice solare e due blocchi ottenuti dalla cera di opercolo durante la smielatura. 17,5 kg di cera purissima. La cera non è certificata, ma l'hanno prodotta le mie api e la riutilizzerò per loro. So che può essere solo bio.

sabato 29 agosto 2015

Il miele marchigiano ai Giovedì del Gusto di San Benedetto

È stata una bella serata quella che si è svolta giovedì 27 agosto 2015 al Centro Agroalimentare di San Benedetto del Tronto. La nostra azienda ed altre cinque aziende marchigiane produttrici di miele hanno fatto da contorno alle tre attività previste dal programma: il seminario tecnico tenuto dalla veterinaria Simona Martino, la degustazione guidata a cura di Mariassunta Stefano, lo show cooking di Enrico Mazzaroni. L'affluenza di pubblico è stata limitata, ma le persone erano tutte attente ed interessate. Personalmente non posso che auspicare il ripetersi di iniziative di questo genere a vantaggio della nostra debole e povera apicoltura marchigiana.














lunedì 17 agosto 2015

Smielatura 2015

Altre foto della smielatura 2015.






Il miele marchigiano giovedì 27 agosto 2015

Giovedì 27 agosto 2015 alle ore 18:00 venite al Centro Agroalimentare di San Benedetto del Tronto in via Valle Piana, 80 per degustare i nostri buonissimi mieli marchigiani.
Per maggiori informazioni vai su: http://www.expo2015.marche.it/…/I-GIOVEDI-DEL-GUSTO-AL-PRES…

Smielatura 2015

Il duro lavoro di smielatura è finito. Produzione soddisfacente: acacia, melata, millefiori. In tutto circa 550kg. Ho già iniziato a invasettare l'acacia. La prossima settimana sarà la volta di melata e poi il millefiori. Non mancate all'appuntamento del 27 agosto.





martedì 27 gennaio 2015

Scambio semi a Sorrivoli

Sono passati alcuni giorni dal 18 gennaio scorso, ma non voglio mancare di riferire sulla gradevole giornata passata a Sorrivoli.

E' stata gradevole innanzitutto per il clima: una giornata fredda, ma piena di luce ci ha permesso un pic-nic all'aria aperta, la pennichella sul prato con il sole in faccia e gli schiammazzi dei bambini che giocavano all'aperto.
Liberoscambio - Sorrivoli 18 gennaio 2015

Mi è piaciuto il contesto dell'antico castello immerso nell'ordinata campagna romagnola.

Soprattutto mi sono piaciute le persone vivaci,
curiose, cordiali e generose che hanno condiviso con me tantissimi semi. Ho regalato quasi tutti i semi che avevo, ma quelli che ho ricevuto in cambio sono stati molti di più.
Un grazie sentito agli organizzatori: siete stati veramente squisiti.

Soffi di Terra
http://www.passileggerisullaterra.it/

mercoledì 10 settembre 2014

Fatti di Terra, Mostra e Mercato

Vi ricordo l'appuntamento con l'evento Fatti di Terra, Mostra e Mercato che si svolgerà sabato 13 settembre 2014 dalle 16 alle 24 e domenica 14 settembre 2014 dalle ore 10 alle 24.

https://www.facebook.com/pages/Tommaso-Monaldi-Design/296538720473663